Le 30 specie legnose più scelte in architettura di Interni

Scegliere un legno è divertente e creativo!

Devi scegliere un legno per un progetto di Interni e ti senti sempre un po’ in soggezione, magari “poco esperto”. Ecco che decidi allora di chiedere consiglio al tuo falegname di fiducia. Se ti riconosci in questa descrizione, stai leggendo l’articolo giusto. Scegliere il legno è possibile e divertente!! E spesso, il tuo falegname ti sottopone campioni di Noce e Rovere come se queste specie legnose fossero “legno-tout-court”?

(…per dirla alla Sandra Mondaini, mentre scivola sotto le coperte e rimbrotta al marito Raimondo Vianello mentre legge il giornale a letto “che vita uguale eh? che uguale vita! Che barba che noia che noia che barba!”).

Ho una magnifica notizia per Te! le cose non stanno necessariamente così, l’architetto può scegliere una specie legnosa, la sua tonalità, la sua struttura. In realtà, infatti, in falegnameria vengono impiegati piallacci naturali tinti di circa 30 specie legnose comunemente disponibili, provenienti da taglio legale e certificato: eccone un elenco!

Tanganika (Africa centrale), Tanganika frisé (Africa centrale), Tay (Ghana/Costa d’Avorio), Radica di Noce (California), Acero Occhiolinato (Nord-Est America), Lati (Camerun), Radica di Noce europea (Fascia caucasica), Mogano Pomelé (Camerun), Sycamore Frisé (Nord America), Rovere ( Nord America, Francia, est europeo),Frassino (USA, Francia, Est europeo), Eucalyptus (Europa, Cile, Australia), Radica di Madrona (California, Oregon), Noce Americano ( USA fascia centrale), Bolivar (USA centro-orientali), Carbalho (Brasile), Ciliegio Americano (Nord America), Movingui Frisé (Camerun), Perpero (America centrale), Acero Pomelé (Nord America), Acero Americano (Nord America), Taba Frisé (Brasile), Faggio (Est Europa), Betulla (Nord Europa/USA), Pino con Nodi (Austria/est Europa), Afara (Africa) e Sucupira (Brasile).